Flash News
prev next

Consulta Generale

«Per il buon governo dell’Ordine e per aiutare nel suo compito il superiore generale, vengono eletti, nel modo descritto nelle disposizioni generali, almeno quattro consultori generali i quali, insieme con lui, costituiscono la consulta generale e lo assistono con voto deliberativo o consultivo secondo il diritto proprio e la consuetudine centenaria dell’Ordine. In quanto consultori non hanno giurisdizione alcuna sulle case e persone dell’Ordine.»
(Costituzione n° 99)

Padre Leocir Pessini, Superiore Generale 

Foto Ufficiale p. Leocir PessiniPadre Leocir Pessini è nato il 14 maggio del 1955, a Joaçaba, città dello Stato di Santa Caterina in Brasile. Risiede da 20 anni a San Paolo; la sua famiglia è di origini italiane.

Ha emesso la prima professione nel 1975, la professione perpetua nel 1978, ed è stato ordinato sacerdote nel 1980.

Laureato in Filosofia nell’ateneo “Nostra Signora Assunta” di San Paolo in Brasile e in Teologia alla Pontificia Università Salesiana di Roma, si è specializzato in Clinical Pastoral Education negli Stati Uniti, a Milwaukee. Ha conseguito il dottorato in  Teologia Morale e Bioetica alla Pontificia Università Cattolica di San Paolo ed ha concluso recentemente un master universitario presso il Centro di Bioetica della Edinboro University, in Pensilvania (EUA).

È vice-rettore del centro universitario “San Camillo” di San Paolo e presidente del Camillian organizations, che riunisce 56 ospedali brasiliani.

Dal 1981 al 1994 è stato cappellano nell’ “Hospital das Clínicas (HCFMUSP)”, e in tale occasione si è preso cura di Tancredo Neves (morto nel 1985), il primo presidente civile del Brasile dopo 21 anni di dittatura militare; negli anni 1993 e 1997 ha ricoperto il ruolo di coordinatore della Pastorale della Salute nella CNBB (Conferenza Nazionale dei Vescovi) del Brasile. Allo stesso tempo è stato consigliere, come rappresentante della CNBB, nel Consiglio Nazionale della Salute del Ministero della Sanità.

Dal 1993 al 1997 è stato Superiore degli studenti di Teologia nel Seminario Maggiore dell’Ipiranga a San Paolo; dal 1997 al 2010 sovrintendente e amministratore dell’Unione Camilliana (USC) e vice-rettore del centro universitario “San Camillo” di San Paolo. L’USC riunisce tutti gli sforzi dell’educazione sanitaria dei Camilliani in Brasile.

Dal 2010 al 2014, è stato Provinciale e presidente delle Organizzazioni camilliane Brasiliane, che riunisce 7 entità giuridiche di natura filantropica, nelle aree dell’assistenza ed educazione sanitaria e sociale  Questo complesso, in Brasile, comprende una rete di 56 ospedali, con circa 21.000 collaboratori, 6.000 posti letti, 15.000 studenti, oltre a 10 parrocchie, 18 comunità e 2 delegazioni in Bolivia e negli Stati Uniti, a Milwaukee.

Dal 1994 fa parte dell’equipe di appoggio della Pastorale della Salute del CELAM (Consiglio Epsicopale Latino Americano). Ha cooperato all’elaborazione delle linee guida intitolate: Discepoli e missionari nel mondo della salute della Pastorale della Salute, per tutte le Conferenze Episcopali dell’America Latina e Caribe.

Ha ricoperto, dal 2010, la presidenza della Società Brasiliana di Teologia Morale.

Nel Consiglio Federale di Medicina (CFM) è membro della commissione tecnica sulle cure palliative, e fa parte del Consiglio editoriale della Rivista del CFM.

In ambito accademico, ha dedicato la sua tesi di dottorato sull’accanimento terapeutico, tradotta in spagnolo, croato e inglese. È autore di più di 300 articoli scientifici sui temi dell’etica, della bioetica, dell’umanizzazione delle cure e della pastorale della salute, pubblicati su riviste scientifiche in Brasile e all’estero. Sempre in ambito accademico, ha partecipato a circa 167 commissioni di tesi di Licenza e 74 commissioni di tesi di Dottorato in Bioetica negli ultimi 15 anni;

È autore e coadiutore di più di 40 pubblicazioni sui temi dell’etica, della bioetica, della pastorale della salute e dell’umanizzazione delle cure, con traduzioni in spagnolo e inglese. Di recente pubblicazione è il testo “Bioética, Cuidado e Humanização”, in tre volumi, in commemorazione del IV centenario della morte di San Camillo de Lellis. Collabora da 20 anni con la Rivista Famiglia Cristiana, di pubblicazione mensile, su questioni di Bioetica, Etica della salute, Umanizzazione e Pastorale della Salute.

Attualmente ricopre l’incarico di direttore editoriale in due riviste scientifiche: “O Mundo da Saúde”, con 39 anni di pubblicazione ininterrotta, e “Bioetikó”, entrambe pubblicate dal Centro Universitario San Camillo di San Paolo. Nell’ambito della gestione organizzativa, è ideatore ed editore della Revista São Camilo Brasil, pubblicata bimestralmente dal 2010 con l’intento di integrare tutte le attività dei Camilliani nelle dimensioni educativa, ospedaliera e di assistenza sociale.

Curriculum Accademico di P.Leocir Pessini

 

Padre Laurent Zoungrana, Vicario Generale dell’Ordine

A P. L. Zoungrana, Vicario generale, oltre alla responsabilità di Procuratore generale presso la Santa Sede (cfr. Costituzione 100), viene affidato l’ambito della formazione, anche per la sua esperienza precedente – già Consultore per la formazione –  nell’elaborazione del Regolamento di Formazione e l’incarico di Assistente spirituale mondiale della Famiglia Camilliana Laica.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPadre Laurent Zoungrana è nato l’11 marzo 1956 a Lelgom in Burkina Faso.

Dal 1974 al 1975 è stato novizio allo Juvénat Saint Camille di Ouagadougou. Dal 1975 al 1978 ha frequentato l’Inter Séminaire de Kossoghen nella stessa città, e dal 1978 al 1979 il Collège de la Salle. Ha studiato Filosofia dal 1979 al 1981 al Saint Jean Baptiste di Ouagadougou e Teologia dal 1981 al 1985 al Saint Pierre-Claver de Koumi – Bobo Dioulasso. E ancora, Spiritualità all’università Gregoriana di Roma nel biennio 1987-89.

Ha emesso la sua prima professione religiosa l’8 settembre 1975 a Ouagadougou, ed è stato ordinato sacerdote  il 6 luglio 1985 a Koupéla.

È stato formatore al Juvenat Saint Camille di Ouagadougou  dal 1985 al 1987, e poi formatore e superiore allo Scolasticat Saint Camille della stessa città, dal 1989 al 1995 e dal 2001 al 2007.

Ha ricoperto i ruoli di: Consultore generale dei Camilliani dal 1995 al 2001; superiore della  comunità “Rebuschini” di Roma dal 1998 al 2001; delegato provinciale camilliano in Burkina dal 2001 al 2006; cappellano nella prigione di Ouagadougou (m.a.c.o.) dal 2001 al 2007; primo presidente di Prsf-Burkina (Prisoniers sans frontière du Burkina) dal 2003 al 2006; membro della coordinazione “Mater Cristi” in Africa dal 2004 al 2007; vice-provinciale camilliano del Burkina dal 2006 al 2007; cappellano all’ospedale di Chieti e superiore di comunità dal 2007 al 2010.

Dal 2010 ad oggi è stato formatore e superiore dello Studentato camilliano di Roma, prima di essere eletto nuovo Vicario generale dell’Ordine.

 

Fratel Josè Ignacio Santaolalla Sàez, Secondo Consultore

A fr. J.I. Santaolalla Saez viene affidata la responsabilità della organizzazione e supervisione del settore economico, e l’animazione del settore delle missioni. È stato nominato anche legale rappresentante “dell’Ente Casa Generalizia” e coordinatore della Commissione Economica Centrale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAFratel José Ignacio Santaolalla è nato il 19 dicembre 1966 a Carrias, in provincia di Burgos (Spagna). Il 1 ottobre 1978 è entrato nel Seminario camilliano di Navarrete (La Rioja). Dopo aver superato gli esami di ammissione all’universitá, il 18 settembre 1984 ha iniziato il noviziato a Sant Pere de Ribes (Barcelona). Ha emesso la sua prima professione il 15 settembre 1985, e la professione perpetua il 4 ottobre 1992 a Tres Cantos (Madrid).

Dopo aver conseguito il baccalaureato in teologia presso la Pontificia Università di Comillas (Madrid), si è licenziato in Teologia Pastorale Sanitaria nel “Camillianum” di Roma, con una tesi dal titolo: “La dimensione terapeutica dell’agente di pastorale sanitaria”.

Si è laureato in Economia aziendale (Business Administration) presso l’Università Autonoma di Madrid, ed ha conseguito il master in Direzione di Centri sociali per persone anziane presso l’universitá Pablo de Olavide (Siviglia). Ha integrato la sua formazione ed esperienza in materia di gestione, contabilità e amministrazione con l’assistenza diretta agli ammalati.

Ha svolto inoltre l’attività di infermiere ausiliario e ricoperto vari incarichi all’interno dell’Ordine: amministratore del Centro d’umanizzazione della Salute (1993), maestro dei professi temporanei (1998), superiore della comunità di Tres Cantos (2000), consigliere ed economo Provinciale (2001), superiore e direttore della Residenza per anziani “San Camilo” a Siviglia (2001), vicepresidente del Consiglio della Fondazione “Hospital Sant Camil” di Sant Pere de Ribes (2002), membro del Consiglio della Fondazione assitenziale San Camilo de Tres Cantos (2003).

Nel 2003 è stato eletto presidente della LARES Andalucía (Associazione andalusa di residenze e servizi per anziani) e nel 2009 presidente della Federazione Nazionale Lares con sede a Madrid. Nel 2006 ha partecipato alla pubblicazione collettiva “Aging: autonomia o dipendenza, ma con la qualità di vita”, Ed Dykinson, Siviglia 2006, con un articolo sulla “Umanizzazione  nei centri geriatrici”. Nel 2006, come presidente della Lares Andalucia, ha creato la Fondazione “Vita abbondante” di cui è stato presidente fino al 2009. Nel 2010 è stato nominato consigliere ed economo provinciale della Provincia Spagnola e superiore della comunità religiosa di Tres Cantos (Madrid). Nel 2013 gli sono stati rinnovati questi incarichi, fino alla sua nomina il 19 giugno 2014 come Consultore generale dell’Ordine.

 

Padre Aris Miranda, Terzo Consultore 

A p. Aristelo Miranda, responsabile di CTF (Camillian Task Force) , viene affidato l’ambito del ministero, anche in considerazione del fatto che CTF può essere considerata e vissuta come una forma della frontiera profetica del nostro ministero camilliano. È stato nominato Superiore della Comunità di Santa Maria Maddalena.

IMG-20140714-WA0000Padre Aris Miranda è nato a Maribojoc, Bohol nelle Filippine, il 3 settembre del 1967. Si è laureato in Filosofia al St. Camillus College Seminary (1988) e in Teologia al Loyola School of Theology delle Filippine (1994). Ha conseguito la Licenza in Teologia pastorale sanitaria al Camillianum di Roma e quella in Scienze sociali presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino.

La sua formazione religiosa è iniziata nel 1984; ha emesso la professione temporanea nel 1990 e i voti perpetui nel 1994. Nello stresso anno è diventato diacono ed è stato ordinato sacerdote.

È stato formatore per dieci anni (dal 1994 al 2004); nello stesso periodo ha ricoperto il ruolo di segretario, economo e poi rettore del St. Camillus College Seminary. Dal 1998 al 2001 è stato consigliere della Provincia Filippina e poi dal 2004 al 2006 direttore dell’ospedale San Camilo Calbayog.

Dal 2011 fino ad oggi è stato coordinatore della Camillian Task Force, organismo umanitario internazionale dell’Ordine dei Ministri degli Infermi.

 

Padre Gianfranco Lunardon, Quarto Consultore 

A p. G. Lunardon viene affidata la gestione della Segreteria generale, il coordinamento dell’Ufficio Comunicazione e la redazione della rivista Camilliani/Camillians. È stato nominato Rettore  della Chiesa di Santa Maddalena in Campo Marzio

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPadre Gianfranco Lunardon, padovano, è nato il 22 aprile del 1971. Nel novembre del 1981, a dieci anni, ha incontrato in parrocchia i religiosi Camilliani della comunità limitrofa di Rossano V.to – Mottinello (Vicenza). A motivo della loro conoscenza ed amicizia, ha frequentato le scuole medie inferiori (1982-1985) proprio presso il Seminario camilliano di Mottinello.

Terminato questo triennio, ha alternato lo studio con l’impegno di animazione e catechesi in parrocchia e di volontariato sociale. Ha frequentato le scuole superiori a Bassano del Grappa (Vi) e dopo il conseguimento della maturità, si è iscritto all’Università di Padova, dove nel 1993 si è laureato in matematica con l’indirizzo di statistica economica.

Nello stesso anno ha iniziato il cammino di postulandato presso la comunità camilliana di “S. Giuliano” (Verona) e contestualmente gli studi filosofici e teologici presso la Studio teologico “S. Zeno” di Verona.

Ha vissuto il noviziato nella comunità di Capriate S. Gervasio (Bg) e nel settembre 1995 ha emesso la prima professione religiosa. Ha continuato l’esperienza formativa con i confratelli della comunità di “S. Giuliano”, dove nel marzo 1999 ha celebrato la consacrazione perpetua con la professione dei voti religiosi. Nell’aprile dello stesso anno è stato ordinato diacono nella Cattedrale di Verona. Già nel settembre dello stesso anno ha iniziato stabilmente il ministero di cappellano presso il policlinico “G.B. Rossi” di Verona, che ha svolto per due anni.

A marzo del 2000 ha conseguito il baccalaureato in teologia presso lo Studio teologico “S. Zeno” di Verona, affiliato alla Pontificia Università Lateranense. Nel giugno del 2000 padre Flavio Roberto Carraro ofm.cap., vescovo di Verona, lo ha ordinato sacerdote.

Dal settembre del 2001 ha integrato l’attività pastorale di assistente religioso presso l’ospedale “L. Sacco” di Milano, con la frequenza della Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale per la licenza specializzata in teologia morale fondamentale. Ha continuato gli studi a Milano, anche dopo il trasferimento nella cappellania degli “Istituti Ortopedici Rizzoli” di Bologna.

Dopo un triennio come superiore della Casa di Spiritualità di Mottinello, è stato nominato responsabile della comunità di “Casa Rebuschini” a Roma. Ha conseguito la licenza in teologia morale presso l’Accademia “Alfonsiana”, con la tesi dal titolo: “Il senso del soffrire e il compito della coscienza”. Presso il medesimo istituto sta conseguendo il dottorato di ricerca, sempre nell’ambito della riflessione morale ed antropologica.

Fino al recente Capitolo generale di giugno 2014 ha vissuto a Bologna, nella parrocchia di “S. Michele in Bosco”, condividendo con un confratello l’assistenza religiosa presso gli “Istituti Ortopedici Rizzoli” di Bologna.

Condivisioni